L’ errore più frequente che vedo fare ogni giorno dalle aziende sui Social è quello di utilizzare queste piattaforme con la mentalità di vendere il proprio prodotto o servizio.

E fa sorridere il fatto che a dirlo sia un consulente di marketing, ma è la verità:

Alle persone non piace la pubblicità.

cane social marketing pro


Pensa a quando guardi la TV.

Ti piace guardare il programma (il film, il documentario, il telegiornale) oppure ti piace guardare la pubblicità?

Alle persone piace il programma, quando c’è la pubblicità cambiano canale!

Su internet è uguale. I gusti delle persone non variano dalla TV a Social.

Il miglior modo per farti conoscere da nuove persone è aiutarle a risolvere i loro problemi.

In questo modo diventerai un punto di riferimento agli occhi di chiunque stia cercando quel tipo di servizio/prodotto.

Le persone cominceranno a vederti come un esperto nel tuo campo, una persona che conosce bene il suo lavoro e di cui possono fidarsi.

E l’unico modo per fare questo è pubblicare contenuti che siano interessanti per il tipo di clienti che vuoi acquisire.

Come puoi farlo sui Social?

La bellezza di essere un esperto nel tuo campo è che conosci tantissime cose che la maggior parte delle persone ignora.

► Se per esempio sei un personal trainer, potresti educare i tuoi clienti su come eseguire una flessione correttamente, su come allenare gli addominali senza farsi male alla schiena, sulle differenza tra allenarsi a corpo libero o in palestra.

► Se sei un dentista potresti mostrare quali sono i cibi che fanno male ai denti, quali sono le cause che portano alla sensibilità dentale, come prevenire l’alitosi.

► Se hai un negozio di abbigliamento puoi educare i tuoi clienti su che tipo di capi stanno andando di moda in quel periodo o ancora su quali combinazioni di colori risultano più piacevoli per l’occhio umano.

Quando veramente, e ripeto veramente, provi a fornire valore al tuo cliente target, in un mondo in cui le persone vedono pubblicità 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, otterrai un ritorno sproporzionato dal tuo posizionamento.

Il problema è che la maggior parte delle persone è alla ricerca di una gratificazione istantanea.

Smetti di pensare a te o al tuo servizio e concentrati unicamente su come puoi offrire beneficio al tuo cliente ideale.

Voglio essere chiaro: questo modo di ragionare non è un qualcosa che ci viene naturale e ragionare in questi termini ci richiede uno sforzo per cambiare la nostra mentalità.

Infatti tutti quanti tendiamo a guardare ai nostri interessi, ma solo spostando il nostro focus totalmente sui clienti riusciremo veramente a risaltare in un modo inflazionato da pubblicità.

Smetti di vendere, comincia ad educare.